Riparazione Stampanti: Conviene?

Riparazione Stampanti: Conviene?
Le stampanti a getto di inchiostro o multifunzione sono dispositivi indispensabili per gli uffici, le aziende o i privati, ma possono incorrere in guasti che non sempre conviene riparare. In caso di danni alla scheda madre ai sistemi tecnologici che compongono i dispositivi e disfunzioni legate alle cartucce, l’intervento di un esperto potrebbe comportare una spesa superiore a quella dell’acquisto di una una stampante nuova. Ecco i pro e contro della riparazione stampanti e i consigli sullo smaltimento!

La riparazione delle stampanti è indicata quando si tratta di problemi lievi, come la carta che si inceppa per la presenza di polvere o oggetto negli ingranaggi, di allineamento delle cartucce, mentre in caso bisogna ricorrere a pezzi di ricambio di parti usurati è meglio liberarsene, smaltendola in discariche autorizzate.

Riparazione stampante

Pro e Contro Della Riparazione Stampanti

La riparazione stampanti è una valida soluzione quando si tratta di un dispositivo nuovo, che richiede solo qualche intervento di manutenzione per funzionare in modo ottimale.

I pro di una riparazione possono essere:

  • risparmiare continuando a usare il dispositivo senza investire per uno nuovo
  • allungarne la vita, con benefici sull’ambiente

Tra gli aspetti contro ci sono:

  • rischio che il problema ritorni
  • problemi di stampa nitida e perfetta, rallentando il lavoro
  • rischio di dover spendere ulteriori soldi per l’acquisto

Quando si opta per la sostituzione si deve procedere con lo smaltimento della stampante rotta, a tal fine è bene rivolgersi a operatori competenti come quelli di Ritoner.it per essere sicuri di liberarsi dell’apparecchio correttamente e senza incorrere in sanzioni.

Cosa fare, dunque, quando le riparazioni stampanti non sono possibili? Vediamolo insieme!

Riparazione Stampanti: Come Smaltire Le Stampanti Non Funzionanti?

Riparare stampante

Una stampante che presenta problemi o smette di funzionare non sempre può essere riparata o risulta più conveniente sostituirla con una nuova. In questo caso, è necessario procedere con lo smaltimento dell’apparecchio rotto secondo le normative. Le stampanti da rottamare sono dispositivi elettronici che possono rilasciare sostanze inquinanti pericolose per l’uomo e la natura, motivo per cui devono essere conferite in appositi centri di smaltimento, dove vengono separati i vari materiali che vengono riciclati o trattati prima di essere distrutti senza danni per l’ambiente.

Le stampanti come tutti i dispositivi elettrici ed elettronici nella classificazione dei rifiuti vengono considerati RAEE, il cui smaltimento è regolato dal Dlgs 49 del 2014 e deve avvenire in apposite discariche.

Imprese, liberi professionisti, uffici, negozi o privati che devono smaltire una o più stampanti, devono effettuare lo smaltimento toner e altri accessori a norma di legge possono rivolgersi a Ritoner.it per entrare in contatto con una ditta abilitata che si occupa del ritiro e trasporto in discarica delle apparecchiature, rilasciando apposita documentazione.