WhatsApp, Whathsapp e What sap

WhatsApp, Whathsapp e What sap

Curiosando tra i volumi di ricerca dell’ormai famosissima app di messaggistica istantanea WhatsApp, sono rimasto a dir poco sbalordito.

Preciso che per “volumi di ricerca”, mi riferisco a quante volte in un mese le persone cercano su Google questa applicazione.

Quello che mi ha sorpreso, non è tanto il numero certamente elevato, ma piuttosto il fatto che nella maggior parte dei casi il nome venga digitato in modo errato.

Il numero più alto di ricerche è stabilito infatti dalla chiave di ricerca ” whathsapp ” con una media di quasi 3 milioni e mezzo di ricerche mensili.

Al secondo posto si posiziona. ” what sap ” con circa 2 milioni di ricerche al mese.

E con un lieve distacco, al terzo posto il nome corretto, ovvero ” whatsapp “.

Il nome rappresenta un gioco di parole con l’espressione in lingua inglese What’s up? (che significa come va?, che c’è? che succede?) e che si pronuncia ” uozzap “, quindi proprio come la app in questione.

Oltre a whathsapp e what sap, che sono di certo i più eclatanti nonché i più diffusi, la serie di ” strafalcioni ” sul nome dell’app non finisce qui.

Ecco altri termini “alternativi” per WhatsApp

wassap – 27.100

wazzup – 14.800

whatapp, wazzap – 12.100

wozap – 8.100

wathsapp – 8.000

whastapp, wattsapp, whattsapp – 5.400

what app, wapp – 4400

watsup, wats app, watsap – 3.600

whatzapp, whatsaap – 2.900

whatsupp, wats up – 2.400

wozzap, whatup – 1.900

whasapp – 1.600

wasap, whatssap, wazzapp, whtsapp – 1.300

whatssapp, watsupp, wahtsapp, whatapps, whazapp, wattsap, waths app, whassapp – 1.000

what sapp, wasapp, watapp – 880

whapp – 720

watts up – 590

(…)

La lista potrebbe ovviamente proseguire, ma penso di aver reso l’idea.

Sebbene qualcuno possa essere il risultato di un semplice errore di battitura, come ad esempio ” whatapp ” o ” whtsapp “, altri rivelano non poca fantasia.

Alcuni nomi sembrano poi un mix tra WhatsApp e WatchApp che è invece tutt’altra app dedicata allo streaming di canali TV e di sport.

Ma cos’è WhatsApp (non Wozzap) e perché è comodo?

Cos’è WhatsApp

WhatsApp è una nota applicazione gratuita di messaggistica istantanea basata sulla tecnologia VoIP.

Nata nel 2009, è stata poi acquisita dal gruppo Facebook Inc. nel 2014 per oltre 19 miliardi di dollari americani.

L’app permette di inviare ad altri utenti o condividere con loro:

  • messaggi di testo
  • immagini
  • video
  • audio
  • files e documenti (.docs, PDF, ecc.)
  • contatti di rubrica
  • posizione geografica

Inoltre permette di effettuare chiamate vocali e videochiamate.

Tutto ciò che serve è una semplice connessione a internet.

L’applicazione è dedicata a telefoni, tablet e quindi ai dispositivi mobili, tuttavia esiste anche una versione accessibile da computer desktop.

Ad oggi WhatsApp conta quasi 2 miliardi di utenti e questo ne fa sicuramente l’app di messaggistica più utilizzata al mondo.

Perché è un’app comoda e ormai indispensabile

Il funzionamento dell’app è molto semplice e intuitivo per chiunque. Questo ha senz’altro contribuito a renderla l’app tanto popolare che è oggi.

Ad esempio, per scrivere o chiamare qualcuno è sufficiente:

  1. aggiungere il numero nella rubrica del telefono,
  2. entrare in WhatsApp
  3. cercare e selezionare il nome tra i contatti.

Se il numero della persona con cui ci si vuole mettere in contatto è già presente in rubrica, allora si parte dal punto 2).

Ovviamente è poi indispensabile che anche l’altra persona abbia l’app installata sul suo dispositivo.

Un’altra funzione molto apprezzata è la possibilità di creare gruppi dai 2 ai 256 partecipanti. Ad esempio, è possibile creare un gruppo per una festa di compleanno e chiedere la partecipazione a tutti gli invitati con lo scopo di discuterne gli aspetti organizzativi.

Come scaricare WhatsApp

Se vuoi scaricare e installare WhatsApp su un dispositivo mobile Android o iOS oppure sul tuo computer, segui questa guida.

Come usare WhatsApp

Se hai già installato l’app sul tuo telefonino e ti stai chiedendo come configurare WhatsApp, leggi invece questo articolo.

WhatsApp Business

Da non confondere con WhatsApp Plus che è una falsa e pericolosa app in grado di rubare i dati degli utenti, WhatsApp Business è la versione dell’app dedicata ad aziende e professionisti.

WhatsApp Business è già disponibile su Google Play per Android e in arrivo anche su Apple Store. Lo scopo è quello di permettere un utilizzo dell’app separato dagli usi personali e completamente dedicato alla propria azienda o attività.

Per quanto riguarda gli aspetti pratici, l’app non presenta grandissime differenze rispetto a quella tradizionale.

Sviluppi futuri

In dieci anni dalla sua creazione, WhatsApp ha percorso una grande evoluzione. Dai semplici messaggi di testo si è passati all’invio di foto, messaggi vocali, video e tante altre novità.

Quali altre innovazioni ci riserverà Whathsapp, ehm, WhatsApp in futuro? Vi terremo aggiornati!